Lá Fhéile Pádraig sona duit (Happy St. Patrick’s Day to you)

Data: 31 Marzo 2022

Tag: Cultura

Di: Alessandra Savi

Chi era San Patrizio?

San Patrizio non nacque in Irlanda, bensì in Scozia tra il 385 e il 392 d.C. All’età di 16 anni venne rapito da pirati irlandesi e portato come schiavo sull’isola, dove imparò la lingua gaelica ed entrò in contatto con la popolazione autoctona. Dopo sei anni di prigionia, riuscì a fuggire e, una volta a casa, si convertì al cristianesimo. Papa Celestino I gli conferì la carica di vescovo insieme ad una missione molto importante: cristianizzare l’Irlanda.

Tutt’oggi, ogni 17 marzo (giorno della sua morte), gli Irlandesi festeggiano la riuscita della sua missione.

Storia dei festeggiamenti

A differenza di oggi, il giorno di San Patrizio non è sempre stato celebrato con parate spettacolari.

La festività venne dapprima introdotta nel 1631 dalla Chiesa e rappresentava per i fedeli una pausa dalla rinuncia a carne e dolci che precedeva la Pasqua.

Tutte le famiglie erano obbligate a partecipare alla messa del mattino e, per giunta, l’alcool era severamente vietato, cosa che potrebbe sembrare strana, perché l’idea dell’alcool è associata a questa festività. In realtà è solamente dagli anni Settanta che nel giorno di San Patrizio ai pub è consentito rimanere aperti.

Un altro fatto curioso è che la prima parata ufficiale non avvenne in Irlanda, ma in America, dove molti Irlandesi emigrarono dopo la carestia che colpì il Paese. Solamente nel 1903 si tenne in Irlanda, più precisamente a Waterford, la prima parata ufficiale.

Oggi San Patrizio non è più considerata una festa prettamente religiosa, anche se le famiglie non hanno perso l’usanza di recarsi a messa prima di assistere alle parate. Queste, sia nei paesi più piccoli che nelle città più grandi, come Dublino, Galway o Cork, rappresentano il momento più importante della festa.

Nei paesi più piccoli a sfilare per le strade sono le associazioni di volontariato, i club sportivi (come i GAA) e le istituzioni del territorio. Nelle città maggiori, invece, si esibiscono artisti di ogni genere, dai comici e cantanti ai ballerini e mangiafuoco. A Dublino in particolare, i festeggiamenti durano un’intera settimana e attirano turisti provenienti da tutto il mondo. Dopo le parate la gente si ritrova nei pub dove il “craic” (divertimento) consiste in musica tradizionale, Irish dances e Guinness.

I simboli della parata

Lo sapevate perché a San Patrizio ci si veste di verde? E perché spesso nelle parate vengono rappresentati dei serpenti?

Inizialmente il colore associato all’Irlanda non era il verde, bensì il blu. Quando Enrico VIII divenne re di Irlanda, infatti, la sua bandiera era proprio di questo colore. Durante la ribellione dal dominio inglese del 1641, i nazionalisti, guidati da Owen Roe O’Neill, usarono come loro simbolo una bandiera verde con un’arpa dorata. Per questo motivo, ma anche per il fatto che il verde è il colore dello “Shamrock” (trifoglio) di cui San Patrizio si sarebbe servito per spiegare il concetto di trinità ai Celti, il verde venne scelto dagli irlandesi emigrati in America come simbolo delle prime parate. Questo colore rappresenta l’orgoglio che gli Irlandesi vantano per le loro origini e per la loro nazione. È usanza, infatti, pizzicare (“pinch”) chiunque a San Patrizio non indossi indumenti di questo colore.

Per quanto riguarda il simbolo del serpente, invece, si attribuisce a San Patrizio il merito di averne fatto sparire ogni esemplare dall’Irlanda. La leggenda narra che egli sia salito sul monte Croagh Padraig (co. Mayo) e da lì abbia scagliato a valle una campana di vetro, che scacciò tutti i serpenti dall’isola.

Aver avuto la possibilità di festeggiare questa giornata in Irlanda è stata un’esperienza davvero incredibile. Sono rimasta stupita da tutto l’orgoglio che gli irlandesi manifestano per la loro nazione e da quanto questa festività stia loro a cuore. A chiunque ne abbia la possibilità, consiglio sicuramente di visitare l’Irlanda durante la settimana di San Patrizio, in particolare, le celebrazioni più belle si tengono a Dublino, Galway, Cork e Belfast.

Quindi,

Lá Fhéile Pádraig sona duit! (Buon San Patrizio !)

Homepage di Eureka

Ultimi articoli pubblicati:

31/03/2022|Categorie: Eureka|Tag: |